fisblogo

02 Sep, 2014
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

logo_palio_ferrara_big

image image image
Sostieni la Contrada Come Sostenerci Donazioni - Sponsorizzando - Acquistando - Finanziando - Destinando il tuo 5 per 1000 dell'IRPEF
leggi tutto
Noleggio Costumi Noleggia i Nostri Costumi Medievali   leggi tutto
Che Spettacolo Vuoi portare il nostro spettacolo nella tua città....Sbandieratori Musici Armati Danze Medioevali   leggi tutto

Giostra Del Borgo

LOGO-GIOSTRA

Circolo Culturale

LOGO-Cirgolo

Giornale Contrada

LOGO-Paradur

Benvenuto nel Sito Ufficiale

del Borgo San Luca

Trame Estensi

Venerdì 5 Ottobre 2012. Ingressi ore 21 e ore 22.

Palazzina Marfisa d'Este,

Corso Giovecca 170

"L'Aminta...per amore o per diletto...Una favola boscareccia a Palazzina Marfisa d'Este"

a cura della Corte Ducale, della contrada Borgo San Giorgio e Borgo San Luca.

Un particolare ringraziamento alla Parrocchia di S. Giovanni Battista di Pontelagoscuro.

Aminta (1573) è una favola pastorale drammatica, in cui si narra l’amore, all’inizio non corrisposto, del pastore Aminta per la ninfa-cacciatrice Silvia. Due “esperti” d’amore, Tirsi e Dafne, a momenti alterni, li incoraggiano e li rimproverano. Silvia viene rapita da un satiro e Aminta la libera, ma lei non dà valore a tale gesto. Aminta allora, venuto a sapere che Silvia era stata sbranata dai lupi, tenta di uccidersi, anche se la notizia si rivelerà poi falsa. Pentita e commossa nel vedere un amore così integro, anche Silvia vuole uccidersi, ma mentre sta per farlo, le giunge notizia che Aminta si era stato miracolosamente salvato grazie ad un fascio di sterpi, gettandosi da un dirupo. Alla fine si sposano.

L’ambiente che caratterizza questo dramma pastorale è la Natura, in cui il Tasso proietta l’atmosfera della corte: ninfe, pastori, satiri raffigurano allusivamente i personaggi reali della corte estense. In questo testo il Tasso immagina una corte “ideale” in cui i rapporti sono semplici e genuini, cioè appunto naturali, senza i formalismi o le falsità della corte “reale”. Fonti dicono che la prima messa in scena dell’opera fu presso l’isola del Belvedere, altri sostengono abbia avuto luogo proprio alla palazzina Marfisa, a Ferrara, il 31 luglio 1573. La rappresentazione darà vita, nella finzione scenica del “teatro nel teatro”, ad una sorta di prove per la prima, appunto, dello spettacolo, liberamente tratte ed ispirate al dramma del Tasso. 


AddThis Social Bookmark Button

Festa dei Bambini 2012

La contrada Incontra i Bimbi e i Genitori Del Borgo

festa bambni 2012

AddThis Social Bookmark Button

Nuova Galleria Fotografica

Ecco la nuova galleria Fotografica con inserite tutte le foto Palio 2012 .... 

Mancano Ancore delle foto... ma veranno inserite prestissimo !!!!!

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi .... ci saranno tante NEWS

http://www.contradasanluca.it/photo/index.php/

AddThis Social Bookmark Button

FaceBook e Twitter

Ora Potete Seguirci anche Su FaceBook e Twitter

Nella menu laterale ci sono le due icone con i link....

Il sito è ancora in fase di lavorazione

AddThis Social Bookmark Button

NewsLetter

Ricezione
Privacy e Termini d'uso

Login Area SanLuchini

In Ricordo di Ceci

Ci sono persone a cui la vita sorride ed altre, come la nostra Ceci, capaci di sorridere sempre alla vita.

Ciao Ceci. Sarai per sempre nei nostri cuori e nei nostri pensieri.

Chi volesse lasciare un messaggio in ricordo di Cecilia Toselli, scriva qui: borgosanluca@libero.i

ceci-pic

facebookSeguici su FaceBook

twitterSeguici su Twitter

 

 

No Calendar Events Found or Calendar not set to Public.

Info Contatti

  • Contrada San Luca
  • Via Ippodromo 31
  • 44122, Ferrara, Italy
  • Tel / Fax 0532 - 769720
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.