Prenota un last minute per Ischia

Eravamo indecisi su dove andare questa estate e siccome i giorni di vacanza erano poch,i stavamo quasi per rinunciare quando il mio ragazzo ha trovato una mini-vacanza last minute on line per Ischia e abbiamo trascorso 4 giorni davvero da incanto.
La prenotazione del traghetto per Ischia è stato semplicissima su internet e in poco più di un’ora eravamo già arrivati a Ischia Porto.
Proprio Ischia Porto è stato il nostro punto di riferimento dove trascorrere serate in allegria tra ristoranti e locali “modaioli”dove ballare di notte e fare shopping di giorno, tra i negozi molto glamour di questa parte dell’isola.
Il mare e le spiagge di Ischia ci hanno lasciato senza parole per i colori brillanti, che andavano dal verde smeraldo al blu, fino a una trasparenza dell’acqua quasi irreale.
Il mio ragazzo si è anche divertito a fare immersioni nella spiaggia di San Francesco una delle più belle, a mio parere.


Ci siamo anche avventurati nella visita del famoso Castello Aragonese a Ischia Ponte risalente al 474 a.C., dove c’era anche la possibilità di salire in ascensore, ma non abbiamo voluto perderci la via caratteristica che porta all’entrata.
E’ un castello del tutto simile al Maschio Angioino di Napoli e accanto c’è l’ex antico convento, andato perduto, delle Clarisse che è stato trasformato in un hotel.
Di questo convento abbiamo visitato l’unica cosa rimasta che era una camera sotterranea dove mummificavano le suore post-mortem.
Abbiamo visitato anche la Chiesa dell’Immacolata dove c’era l’esposizione di opere d’arte e il Maschio, dove un tempo alloggiavano gli abitanti della corte.
Di Ischia Ponte ci è rimasto il ricordo delle deliziose costruzioni tipicamente marinare che trasmettono un senso di vita scandita dalla placidità delle acque.
Abbiamo quindi trascorso una giornata presso le terme di Poseidon visto che l’isola di Ischia è ricca di queste sorgenti, e ci siamo ristorati con massaggi, saune, bagni e siccome in alcuni punti l’acqua del mare si mescola a quella del mare in piscine naturali, ci siamo anche immersi provando una sensazione unica.
La gente del posto ci ha poi consigliato alcuni ristoranti sul mare dove andare a mangiare il famoso coniglio all’ischitana, effettivamente molto saporito e, visto che eravamo comunque su un’isola del golfo di Napoli, non abbiamo rinunciato ad assaggiare anche una buonissima pizza Margherita.
L’ultimo giorno è stato quello dedicato a una passeggiata sul monte Epomeo naturalisticamente affascinante e al ritorno ci siamo fermati in piazza di Fontana a gustare un ottimo gelato artigianale.
Di ritorno abbiamo anche visitato il borgo di Sant’Angelo interamente perdonale dove abbiamo fatto shopping per concludere questa vacanza improvvisata quanto riuscita, sicuramente da ripetere.