Basta con questo tempo grigio, con questa pioggerellina fine, nuvole fisse in cielo, e rari giorni soleggiati che ricordano le temperature londinesi, diciamola tutta,  non vediamo l’ora di riporre cappotti, coperte, impermeabili e giacche invernali, nel ripostiglio per dare spazio ai capi in cotone.

Lasciamoci  alle spalle il ricordo dell’inverno.

Siamo tutti trepidanti in attesa della bella stagione: il clima mite, il sole caldo, l’aria pura, le passeggiate, il cinguettio degli uccelli, il profumo dei fiori…una vera e propria rinascita. Del resto siamo anche noi uomini siamo come i fiori, (ri)sbocciamo a primavera.

Le giornate si allungano, il sole il caldo ci riscalda, ci mette di buon umore, ci dona quell’energia, quella vitalità, quella carica giusta per fare tante cose: correre, rimetterci in forma, fare una passeggiata, fare shopping.

E’ vero che l’inverno ci impigrisce e ci manda in letargo?

Su di me ha questo effetto devastante, su di te?

Unico cruccio del cambio di stagione è il cambio armadio, già mi vedo disperata alle prese con i cassetti dell’ intimo donna, a rimettere tutto in ordine, a togliere gli indumenti vecchi, a fare una lista delle cosa da sostituire, certo più per vezzo che per necessità reale,  a dare via i capi che non entrano più per i chili di troppo. Inizia la sfida per rientrare nei jeans.  Superati i cassetti poi si passa alle ante, tutto questo va moltiplicato per tutta la famiglia. Esatto perchè ognuno in casa ha il suo armadio ma del cambio di stagione se ne occupa una sola persona, La mamma.