Archivii mensili: settembre 2015

La pappa non è mai stata cosi allegra

Lo svezzamento ed il passaggio dall’alimentazione al seno alle pappe, può diventare un momento stressante per mamme e bambini se non si trovano i giusti escamotage.
Il primo e più importante principio da tenere a mente è senza dubbio quello di far diventare il pasto un momento divertente, fatto di gioco e di attrazione verso nuove forme e colori.

Se si inizia a vedere il cibo come un primo mezzo di comunicazione tra il bimbo e i suoi gusti, nonché tra il bimbo e la sua mamma ansiosa che spazzoli tutto quello che c’è nel piattino, si può ben capire anche quanto è fondamentale rendere serena la pappa e gioioso ogni momento legato a questo quotidiano evento.
Seggioloni colorati e vivaci, comodi e pratici da usare richiameranno l’attenzione del piccolo distogliendolo dal suo “compito” giornaliero, ovvero quello di finire tutto quanto gli viene proposto.

Perché la pappa sia un momento di allegria ricco di nuove scoperte e di innovativi mezzi di conoscenza, può essere molto utile utilizzare set ergonomici in grado di stimolare la fantasia e l’apprendimento del bimbo, che potrà comunicarci le sue impressioni e le sue sensazioni.
Non a caso piattini colorati, tazzine con animaletti adorabili e bavaglini di tutti i colori, servono ad indurre i primi riconoscimenti di forme e tonalità.

Il gioco scatenato dall’incastro delle posate, che rappresentano i baffoni di un micione, con i piattini a triangolo, che ne rappresentano invece le orecchie, aiutano il vostro cucciolo d’uomo a formare soggetti che inizia ad associare a figure familiari.
La peculiarità dei migliori set per la pappa per bebè sta anche nella loro totale sicurezza, sia perché eliminano spigoli ed angoli potenzialmente taglienti, sia perché spesso sono realizzati in plastica o in silicone, di modo da essere sterilizzabili in lavastoviglie senza doversi più preoccupare se il bimbo, nel fare i capricci, ha lanciato tutto rovinosamente a terra!

Mangiando, inoltre, il bambino impara i nomi degli animaletti rappresentati con mille vivaci colori.
Alcuni set sono poi appositamente realizzati per permettere una serena pappa anche fuori casa perché dotati di bavaglini monouso ed impermeabilizzati, con tazze da passeggio anti-rigetto e posate in morbido silicone disinfettabile ed anti-ferite.

Scegli online l’arredamento giusto per il tuo negozio

Quel che conta è la sostanza, lo dicono tutti, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Questa è una dura legge del marketing che si basa sulla spiccata sensibilità umana a preferire e scegliere quel che, a suo insindacabile giudizio, può essere considerato bello.

Per questo motivo l’arredamento del tuo negozio di scarpe dev’essere bello in tutte le sue parti. Bisogna scegliere con cura elementi decorativi e complementi, abbinarli sapientemente per creare un ambiente che sia accogliente e invitante per chi deve usufruirne, ossia i clienti che scelgono il tuo negozio per i loro acquisti.
Scaffalature, elementi d’illuminazione, divani e pouf sono indispensabili per realizzare uno spazio di vendita piacevole e sofisticato, che inviti i clienti a fermarsi e ad approfondire quello che proponi in vendita.
Colori ben abbinati e linee coerenti con lo stile, uniti a elementi originali e personalizzati sono il tocco finale per realizzare un punto vendita perfetto.

L’elemento centrale di qualsiasi negozio, però, sono i banchi cassa: si tratta di un fattore indispensabile ma al tempo stesso dev’essere inserito con naturalezza nell’ambiente, non deve essere decontestualizzato e, soprattutto, deve trasmettere serenità e non incutere ansia.
Il bancone non deve avere dimensioni eccessivamente grandi, per non soffocare il resto degli elementi del negozio, ma deve farsi notare ed essere abbastanza capiente da accogliere ordinatamente tutto ciò che dev’essere a portata di mano dell’operatore di cassa.

Il bancone cassa e tutti gli altri elementi d’arredo per il tuo negozio possono essere comodamente acquistati online: esistono infinite possibilità di scelta sul web per arredare con stile il tuo negozio in modo tale che rispecchi la tua personalità e quello che tu vuoi trasmettere ai tuoi clienti.
Online trovi elementi di tutti i tipi a qualsiasi prezzo: non esistono limiti di scelta e di assortimento, troverai sempre il bancone cassa che fa al caso tuo o gli elementi d’arredo che ti servono per completare il tuo negozio di scarpe e proporti alla clientela in una veste tutta nuova, rinnovata e moderna o classica, rassicurante, in ogni caso distintiva della tua attività.
L’arredamento ti arriva direttamente in negozio senza nessuna fatica e sarai pronto a iniziare l’avventura.

Prezzi e vantaggi sulla certificazione energetica

Il decreto Bersani ha abolito i minimi tariffari per l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) per cui i prezzi per le certificazioni energetiche  variano in base ad alcuni parametri che il certificatore prende in considerazione. Fattori discriminanti sul prezzo sono la tipologia di abitazione, la grandezza dell’immobile, la difficoltà nella valutazione. La legislazione induce i tecnici abilitati ad utilizzare dei software che consentano di ridurre i costi della certificazione energetica per il cittadino. In ogni caso la normativa a cui si fa riferimento è il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico entrato in vigore il 1° agosto 2015 dove si fa riferimento alle novità relative alle sanzioni a carico del certificatore inadempiente. L’attestato di prestazione energetica è unico per tutto il territorio nazionale per cui le Regioni che avevano legiferato in merito, ora devono adeguarsi alla normativa. Per redigere l’APE il certificatore deve verificare di persona i dati relativi alla certificazione energetica con almeno un sopralluogo.

Requisiti dell’APE

L’attestato di Prestazione Energetica è valido per 10 anni se non s’interviene al fine di un miglioramento. L’attestato indica il fabbisogno di energia primaria per soddisfare il servizio di climatizzazione estiva ed invernale, l’utilizzo di acqua calda per uso igienico-sanitario, l’illuminazione e il consumo dovuto all’utilizzo di ascensori. Vengono inoltre indicati i dati relativi alle caratteristiche tecniche, d’installazione degli impianti e il livello di isolamento dell’immmobile. La prestazione energetica dell’edificio attesta l’uso di energia primaria rinnovabile, non rinnovabile e totale e definisce la classe energetica di appartenenza. Con il nuovo decreto si è aggiunta la classe A4 che è la migliore per basso consumo, mentre la classe G rimane la peggiore.

Obbligo di redazione dell’APE

L’APE è obbligatorio per gli immobili di nuova costruzione. Per gli edifici già esistenti l’atto di compravendita o il contratto d’affitto sono nulli di effetti giuridici in caso di assenza del documento. Il certificatore regolarmente iscritto all’Ordine professionale di appartenenza redige l’APE secondo quattro obblighi. L’obbligo di dotazione indica che è necessaria la certificazione energetica. L’obbligo di allegazione indica che l’APE deve essere allegato all’atto di trasferimento dell’immobile. Gli obblighi di consegna dell’APE e di informativa si riferiscono ai diritti dell’acquirente o locatore.